Meccanismi d’azione dei BCAA

shutterstock 518934616 1200x1200

BCAA come substrato energetico

L’esecuzione di esercizi fisici aumenta l’ossidazione dei BCAA e al fine di mantenere l’omeostasi energetica convertendola in una fonte di energia facilmente accessibile: il glucosio. Gli studi dimostrano che durante e dopo l’esercizio, la concentrazione di aminoacidi BCAA (soprattutto leucina) diminuisce negli atleti, immediatamente seguiti da processi metabolici che mirano a normalizzare la concentrazione di aminoacidi BCAA, cioè le proteine ​​​​muscolari iniziano a rompersi mentre il fonti principali per reintegrare il pool di aminoacidi BCAA. L’assunzione aggiuntiva dell’aminoacido BCAA sotto forma di integratori può ripristinare la loro concentrazione e fermare il processo di distruzione muscolare.

Inoltre, recentemente gli scienziati hanno prestato particolare attenzione al ruolo della leucina come fonte di ATP (il principale substrato energetico del corpo). L’ossidazione della leucina nei muscoli fornisce ancora più molecole di ATP rispetto alla stessa quantità di glucosio. E dato che l’ossidazione di leucina e glucosio segue percorsi diversi, l’atleta riceve 2 potenti fonti di ATP contemporaneamente, cioè ripristina la sua forza molto più velocemente.

Sintesi proteica muscolare

Come accennato in precedenza, i BCAA costituiscono un terzo di tutti gli amminoacidi presenti nelle proteine ​​muscolari, quindi possono essere considerati il ​​principale materiale da costruzione dei muscoli. Le proteine ​​possono essere sintetizzate solo se ci sono aminoacidi liberi, altrimenti la crescita si ferma. A riposo, per soddisfare il fabbisogno di aminoacidi, è sufficiente assumere proteine, che vengono gradualmente assorbite dall’intestino e soddisfano pienamente le esigenze metaboliche, tuttavia, durante e immediatamente dopo l’allenamento, la necessità di aminoacidi aumenta notevolmente e l’aminoacido pool di acido è esaurito, quindi c’è bisogno di grandi scorte di aminoacidi. Pertanto, assumendo BCAA sotto forma di nutrizione sportiva, un atleta crea condizioni favorevoli per ripristinare il pool di aminoacidi e costruire nuove fibre muscolari subito dopo l’allenamento.

BCAA come fonti di glutammina

La glutammina svolge un ruolo importante nella crescita muscolare. La glutammina è contenuta in grandi quantità nei muscoli e in altri tessuti, svolge un ruolo regolatore nella sintesi di tutti i tipi di proteine ​​corporee, sposta l’equilibrio azotato verso il lato anabolico, aumenta il volume delle cellule muscolari e aumenta la produzione dell’ormone della crescita.

L’aumento del consumo di glutammina durante l’esercizio può essere coperto dai BCAA, che possono essere convertiti in essa direttamente nei muscoli.

Stimolazione della secrezione di insulina, PI3K e sintesi proteica

Una delle vie che accelera la sintesi proteica (cioè la crescita muscolare) è la via della fosfatidil-inositolo-3-chinasi (PI3K). PI3K regola il consumo di glucosio e accelera il trasporto degli aminoacidi nelle cellule. L’insulina svolge il suo effetto anabolico proprio a scapito di PI3K.

I BCAA (leucina) sono in grado di aumentare la secrezione di insulina e attivare direttamente PI3K, quindi si innesca l’anabolismo anche in assenza di insulina. L’utilizzo di carboidrati e aminoacidi BCAA dopo l’allenamento porta ad un sinergico aumento del livello di insulina, attivazione del consumo di nutrienti da parte delle cellule, accelerazione della crescita muscolare.

Dino Durante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *